Giornate di Studio sulla Popolazione (Popdays), Giornate di Studio sulla Popolazione 2015

Font Size: 
Regional differences in fertility in Italy. Can we speak of an “Italian” fertility?
Valeria Solesin

Last modified: 2015-02-09

Abstract


Nel contesto europeo, l’Italia si caratterizza per un bassissimo livello di fecondità (1,4 figli per donna nel 2012). L’età media al parto è elevata e di circa 31 anni nel 2012. Tuttavia, tali indicatori nazionali hanno nascosto, in passato, delle profonde differenze regionali: la fecondità non aveva né la stessa intensità né la stessa cadenza nelle regioni del Nord e del Sud del paese. Lo scopo del poster è quindi di mettere in evidenza le differenze di fecondità in Italia e studiarne l’evoluzione nel corso del tempo. Inoltre, si tenterà di illustrare quali siano state le conseguenze del posticipo delle nascite in termini di intensità finale nelle differenti ripartizioni geografiche. I dati utilizzati nel analisi sono quelli pubblicati regolarmente dall’Istituto Nazionale di Statistica (ISTAT) e dall’Institut National d’Etudes Démographiques (INED).